parallax background

10 idee per le famiglie in fase di separazione

dicembre 2, 2015
Equilibri squilibrati
Equilibri squilibrati
settembre 9, 2015
La rabbia
La rabbia può uccidere… e può fare vincere una gara.
luglio 27, 2016
 

10 idee per famiglie
in fase di separazione

Autore: Luciane Dos Santos | Categoria: Amore e altre confusioni | 3 Minuti di lettura



L’evoluzione personale ed il corso degli eventi spesso portano trasformazioni inevitabili nella vita. Affrontare i cambiamenti con lo spirito giusto, evita di peggiorare l’impatto di una separazione sui figli. La famiglia umana sta cambiando e le persone, diventando sempre più consapevoli di chi sono, con più coraggio scelgono se stesse.


 

Optare per la felicità personale è un ottimo esempio da dare ai più piccoli: in futuro potrà capitare anche a loro di vivere la stessa situazione.


In questi anni di ascolto, ho percepito più sofferenza nei figli di infelici genitori sposati, che di genitori separati. Condividi il Tweet

In questo articolo suggerisco dieci semplici idee che possono essere utili nei momenti di una “metamorfosi familiare”.


1) Prima di tutto non sentitevi in fase di separazione, ma in fase di cambiamento! Evitare la parola “separazione” porta ad una diversa interpretazione della realtà.

2) La coppia può dividersi, tuttavia, rimane per sempre unita nella genetica dei figli. Restare presenti come genitori è la riparazione della relazione. Parlare insieme in modo cordiale e pianificare una pizza in famiglia è strategico e soprattutto intelligente.

3) Non usare i figli da scudo o come arma. Anche se uno dei due genitori ha fatto qualcosa che non ha potuto evitare, resterà sempre un genitore.

4) Dai figli dobbiamo essere visti come genitori e non come partner. Risparmiare certi giudizi e commenti, li aiuterà ad affrontare la situazione con più forza.

5) Non discutere davanti ai propri figli, soprattutto quando si tratta di ragioni economiche. La pace in questi momenti aiuta a vivere il cambiamento con ricordi più sereni. Evitando la battaglia dei beni, si mantiene il bene maggiore: i ricordi dei vostri figli.

6) Spiegate ai figli che ciò che sta cambiando sono gli indirizzi, che papà e mamma ci sono sempre per loro. Comprenderanno in modo naturale e anche divertente la novità di avere due case, percependo così un movimento e non una separazione.

7) Evitate di parlare male dell’altro genitore.

8) E’ funzionale uscire tutti insieme ogni tanto e partecipare alla vita scolastica e sportiva dei figli, condividendo informazioni e svago.

9) Nessuno deve essere visto come il colpevole del cambiamento, anche perché una coppia è fatta di due persone. Sul fascicolo Tradimento & Guarigione, approfondisco questo argomento.

10) Lasciarsi con rispetto è segno di maturità. Appoggiarsi a vicenda e restare insieme nella transizione è una forma di amore verso la famiglia. I figli possono e devono mantenere contatto con tutti e due i genitori, così come hanno diritto a bei ricordi. Cancellare o distruggere l’immagine del partner nei figli, può provocare ciò che la scienza chiama PAS, la sindrome da alienazione genitoriale o sindrome da alienazione parentale (Parental Alienation Syndrome). Questa sindrome può causare disturbi psicologici che poi dovranno essere trattati con più attenzione. Ovviamente ci sono situazioni nelle quali non è possibile evitare l’assenza di uno dei genitori, ma una parola, in più o in meno, può fare la differenza.



11) IDEA REGALO.L’amicizia è una forma d’amore che può restare tale anche dopo la separazione. Il vero amore lascia andare senza conflitti, perché solo così può avere un Happy End!


 

 

Iscriviti alla mail list e verrai informato della pubblicazione del Fascicolo a Tema Lasciarsi con amore. Scopri di più

Luciane Arboitte dos Santos
Luciane Arboitte dos Santos
Una delle caratteristiche di Luciane è giocare con il vocabolario portando i suoi allievi a comprendere quel che dice oltre l’errore. Non è solo una questione di linguaggio per il fatto di essere straniera, lo stesso avviene quando parla la lingua madre, il portoghese. Dopo anni di ascolto “straordinario” i suoi allievi hanno iniziato a scrivere una lista di parole ed espressioni proferite nelle sue lezioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.