Un sistema didattico inverso

La storia

SISTEMA DIDATTICO INVERSO E L’INVERSIONE NEUROLINGUISTICA


L’inversione neurolinguistica avviene quando l’individuo è libero da ogni tipo di programmazione. Quando l’intelligenza occupa il suo spazio dentro di noi, la mente non ha bisogno di essere programmata.


 

 

L’Inversione Neurolinguistica è, il risultato dell’applicazione del Sistema Didattico Inverso.

Assieme ad altre persone che si sono associate alla mia ricerca, abbiamo osservato che grande parte delle problematiche e situazioni conflittuali erano ripetitive, ossia, si ripresentavano nella generazione precedente o successiva. Non era necessario, però, studiare la genealogia nel passato remoto, ma bastavano alcune informazioni del qui ed ora sulla famiglia d’origine e dell’infanzia per avere il quadro completo della situazione. Per completare l’applicazione del Sistema Didattico Inverso, siamo arrivati ai collegamenti con l’epigenetica e la possibilità di scoprire che il sistema cognitivo, è capace di “invertire” ciò che ha registrato anche nelle cellule. Con l’inversione di un programma ereditato, conscia e voluta, si evita di tramandarlo.

“Le persone dicono tutto di sé tutto il tempo”.


Il sistema

Il SISTEMA DIDATTICO INVERSO UTILIZZA L’APPLICAZIONE DEGLI STRUMENTI DI INVERSIONE NEUROLINGUSITICA.


Gli strumenti sono esercizi, testi, metafore, concetti ed azioni. Alcuni Strumenti sono fondamentali, altri possono essere modificati e molti ancora saranno creati. La loro creazione ed applicazione ha generato una ricerca aperta che non smetterà di svilupparsi nel tempo.

Gli Strumenti INL, sono divisi in quattro tipologie:


 

Sensoriali:
eseguiti sul corpo (cinestesici)

Teorico – metaforici:
metafore di traduzione (uditivi-creativi)

Grafico – cognitivi:
linee, schemi e grafici (visivi, mentali e logici)

Pratici re-attivi:
azioni concrete ed intenzionali.


 

L’unione di queste categorie in un piano “coerente” agisce sulla modalità “sensitiva” dell’essere umano. Questa è la ragione per la quale il primo strumento che ho creato, la tecnica MO.V agisce sulla parte “sensoriale” e non logica delle persone.

Guardiamo gli strumenti da vicino:

Strumenti Sensoriali: Comprendono il lavoro sul corpo fisico o sulla stimolazione della percezione. Il primo strumento INL e senza dubbio uno dei più importanti è la Tecnica MO.V®. La MO.V® è una tecnica non invasiva che si applica sul corpo. Il “senso di pace” prodotto dalla MO.V®, agisce nella percezione aiutando a “vedere” in modo più chiaro molte situazioni. Non è necessario conoscere gli altri Strumenti INL per ricevere o imparare la tecnica MO.V®.

Strumenti Teorico Metaforici: sono metafore usate come linguaggio/informazione per facilitare la comprensione. La sua semplicità racchiude codici specifici che aiutano velocemente nell’inversione e nel modo di vedere determinate situazioni. Le connessioni ed associazioni metaforiche possono essere adattate al linguaggio e a differenti livelli di comprensione, contesti ed età.

Strumenti Grafico/Cognitivi: gli Strumenti Grafico Cognitivi sono logici, pratici e visivi. Offrono la possibilità di “disegnare” le situazioni aiutando a vederle in modo distaccato. Lo Skemagenealogico®, per esempio, creato subito dopo la MO.V ®, è stato il primo strumento di Inversione Grafico e ha dato origini a tutti gli altri.

Strumenti Pratici Re-attivi: Le azioni possiedono significato. Quando sono direzionate in modo “coerente” possono sorprendere la programmazione automatica interrompendone la ripetizione. Le parole creano, i gesti confermano e trasformano. Quando parole e gesti sono coerenti fra di loro, trasformano anche la visione ed il pensiero. Quando si trasforma il pensiero cambia anche la realtà e gli eventi. Azioni mirate possono “spegnere o accendere” programmi dominanti o talenti scritti nelle cellule a livello epigenetico.


La Didattica

LA DIDATTICA USATA COME MOTORE DI INVERSIONE EPIGENETICO


“L’essere umano è un messaggio genetico”.

Il Sistema Didattico Inverso - INL, secondo la ricerca dei suoi risultati, può essere considerato un motore di inversione epigenetico, dal momento in cui il principio della sua applicazione trova risposte nelle ultime ricerche scientifiche. A questo punto, la didattica, e la pedagogia andrebbero oltre alla semplice funzione di “insegnare” perché possono servire anche per la correzione delle “segnature epigenetiche”. L’applicazione degli Strumenti di inversione INL dimostra che è possibile “insegnare” le persone a correggere autonomamente i loro programmi ereditati.


 

Il tramandarsi delle situazioni condizionanti può non essere più visto come Karma, ma diventa biologia.

La didattica è una forma di trasmissione di informazioni “emozionale” che insegna e trasforma l’altro. Imparare/comprendere è una reazione neurochimica. I processi educativi non succedono solo nelle scuole ma in tutti i luoghi, relazioni, momenti e attraverso infinite modalità.


I Settori

SETTORI DI APPLICAZIONE DEL SISTEMA DIDATTICO INVERSO


“Tutto quello che è pronto.... è pronto anche per essere superato”.

Luciane Arboitte dos Santos.


 

Gli Strumenti INL possono essere applicati individualmente o in gruppo, con l’aiuto di una persona che li conosce. Il sistema funziona sull’essere umano ed è per questo che la sua applicazione è ampia. Possono essere adattati all’età, alla cultura, a gruppi e diversi livelli di comprensione.

1. Nella famiglia - È importante che i genitori conoscano i propri schemi ripetitivi ereditati, per evitare di tramandarli ai figli. Il sistema di Pensiero Inverso è di aiuto in dinamiche di conflitto, dipendenze e sofferenze. Si possono prevenire situazioni una volta che si conosce il meccanismo per invertirle. L’INL, in quanto risultato di un processo, contribuisce ad alleggerire la visione di separazione, lutto, violenza domestica e altre situazioni di dolore.

2. Nell’educazione - gli Strumenti INL possono essere di grande aiuto. L’educazione è la trasmissione d’informazioni e abitudini diretta alla mente. Può costruire o distruggere, liberare o condizionare. È possibile, attraverso l’applicazione degli Strumenti INL, conoscere l’allievo ed i suoi programmi familiari.. L’educatore, dunque, ha più possibilità per gestire le difficoltà che si presentano come cognitive, ma che in realtà possono essere emozionali/familiari. In questo caso la pedagogia non resta separata dalla psicologia o dalla biologia. Gli strumenti possono essere integrati ai piani didattici tradizionali, in quanto esercizi di facile comprensione. Per essere efficaci, chi applica il processo dovrebbe sperimentarlo anche su se stesso.

3. Nella Psicologia - gli Strumenti di INL sono di grande valore perché permettono di accelerare la ricerca e l’identificazione degli schemi ripetitivi integrandosi perfettamente con la metodologia di lavoro del professionista. Permettono l’ascolto/ lettura del linguaggio olografico del paziente, creando una mappa di osservazione delle inversioni e dei suoi programmi. La velocità nella risoluzione delle dinamiche individuali e di coppia è la principale caratteristica di chi utilizza gli Strumenti di INL.

4. Nella medicina -l’applicazione degli Strumenti INL è di grande aiuto al professionista che desidera conoscere il paziente a 360°, ossia vederlo oltre il sintomo e la malattia. Non essendo un trattamento, gli Strumenti INL sono una nuova chiave di lettura alla portata del professionista e della sua ricerca ma soprattutto per se stesso. Una volta che gli Strumenti di INL si integrano all’linguaggio, diventa naturale trasmetterli.

5. Nelle aziende - l’applicazione degli Strumenti INL considera il professionista un essere umano, a prescindere del suo ruolo nella azienda. Il settore delle risorse umane è direttamente beneficiato da questo sistema perché aiuta nella lettura dei traumi, limiti e blocchi che molte volte interferiscono nella manifestazione dei talenti e nei rapporti personali all’interno della struttura aziendale. La comunicazione funzionale ed intelligente nell’ambiente lavorativo sono una chiave moderna per l’equilibrio e la produttività. Molte volte le problematiche che si presentano nella azienda hanno come causa la sofferenza silenziosa e trascurata di persone che dimenticano se stesse, perdendo l’entusiasmo. Persone felici sono sempre motivate. L’inversione della ricerca del successo è scoprire che il successo è già dentro chi conosce se stesso..

6. Mediazioni/assistenza/servizi - Il lavoro nell’ambito della mediazione famigliare, assistenziale può essere potenziato con l’applicazione degli Strumenti INL, perché permettono di conoscere la causa e le dinamiche nascoste nel linguaggio dei suoi assistiti, insegandoli come interrompere i programmi ripetitivi.

7. Il Sistema Didattico Inverso è di supporto e complementare a qualsiasi persona o professionista desideri prendere cura di se stesso per continuare a svolgere il suo mestiere/missione in piena intelligenza e coerenza. I suoi risultati, come già detto compongono una ricerca che aspira a poter semplificare ed aiutare a contribuire ad un mondo più coerente ed intelligente.

Vivere con senso per se stesso è l’unico modo per aiutare gli altri.

Luciane Arboitte dos Santos.